L’Intervista di Allinfo.it | Incontro con Giorgio Adamo, Simone in Jesus Christ Superstar

giorgio-adamo-jesus-christ-superstar#JesusChristSuperstar #GiorgoAdamo #Musical #Intervista #Allinfo @_giovannipirri

Personalità eclettica divisa tra la passione per gli anni settanta e la possibilità di viverla immergendosi, replica dopo replica, nel Musical dei Musical. Il Musical che sta regalando a Romeo Piparo una quarta giovinezza.
Parliamo di Giorgio Adamo che interpreta il ruolo di Simone in Jesus Christ Superstar! Lo abbiamo raggiunto al telefono per Voi.

Cosa rappresentano per te i Musical?

I musical sono stati un crocevia importante per la mia espressione artistica. Dopo tanti anni trascorsi tra band provenienti da estrazioni diverse, ad un certo punto, mi sono ritrovato davanti ad un bivio. Senza nemmeno volerlo.
Dopo un’audizione alla quale ho partecipato quasi per gioco. Una audizione andata bene.  Dal quel bivio è nata, poi, la voglia di approfondire e di progredire in un mondo totalmente nuovo per me che ho affrontato studiando molto.

Qual è il ruolo che ti ha regalato più emozioni?

Sicuramente Siddhartha. Mi ha permesso di girare per il mondo. Mi ha dato la possibilità di mettermi in gioco anche in un’altra lingua come lo spagnolo. Mi ha lasciato la possibilità  di mettere a confronto le mille sfaccettature  del mio ruolo con la mia personalità  e di arrichire il mio bagaglio artistico. Proprio grazie a questo arricchimento, successivamente, sono arrivato ad interpretare  ruoli complessi come quello di Nerone.

Quali consapevolezze ti hanno ritornato queste esperienze?

Ho avuto la fortuna di conoscere  i miei limiti ma anche le mie positività. Sarà che,  guardandomi ogni sera davanti allo specchio, sono riucito a ritrovare me stesso ma, soprattutto,  quella parte di me che prima di allora mi  era sconosciuta.

Ho letto che ami gli anni Settanta. Come è stato trovarsi di fronte a Ted icona di quel decennio?

E’ stato come aver chiuso un cerchio.  Nato con la passione degli anni 70,  mi ritrovo  a lavorare con la pietra miliare di quel musical che mi ha fatto uscire le lacrime fin da piccolo. Ho letteralmente consumato i miei VHS  guardandolo e riguardanodolo senza sosta. Avere, oggi, la fortuna di poterci lavorare insieme mi emoziona allo stesso modo. Un’emozione tale che ho difficoltà ad esprimere fino in fondo.
Lui non perde mai quella intensità che vive sul palco. La porta anche nelle quinte.

Come rileggi oggi Jesus Christ Superstar?

La sintesi della perfezione che rende il Sacro fruibile al popolo, grazie ad una poetica che fa pensare e ti fa credere che ci sia come una luce pronta ad illuminarti. Soprattutto quando trascrivi su un foglio le parole che nascono dall’ispirazione.
Io poi sono folgorato dal ruolo di Giuda e viverlo in contrapposizione (a Madrid ho potuto interpretarlo io stesso) è stimolante e impegnativo.
Giuda è la persona chiave del musical. Attraverso i suoi occhi si comprende l’umanità dei personaggi e si fa propria la consapevolezza del suo vedere già oltre.
Insomma è  il personaggio dei personaggi.

Chi è Simone?

E’ il  capo degli Xelodi ed è colui che ha il cortello fra i denti e vuole fare la rivolta. Io cerco di dargli forza dall’inizio alla fine. Lo vivo, lo soffro e combatto assieme a lui il tentativo di distogliere Gesù da Giuda.
Il suo momento massimo lo vive dopo aver cantato la sua canzone.  Quando Gesù gli fa aprire gli occhi facendogli capire che i suoi modi irruenti non gli ritorneranno quella rivalsa da lui tanto agognata.

Dopo tante replice cosa ti stupisce ancora ogni sera?

Non posso risponderti altro che Ted. Vedere un uomo di 75 anni che non si risparmia mai senza vantarsi e senza playback è e resta un mistero. Trasmette una forza che è insegnamento. Ti arriva dritto al cuore e ti spacca in due. Io ogni sera sono inondato dalle sue energie.  La sua intensità mi lascia persino in lacrime.
E tutto ciò grazie a Romeo Piparo che ha capito l’importanza del credere in  un personaggio del genere. Sarebbe stato un vero peccato perdere l’opportunità di tornare a raccontare sui palchi italiani ed europei Jesus Christ Superstar.

Schermata 2018-12-16 alle 01.25.00

Di Giorgio Adamo cantautore cosa mi puoi dire?

Sono nella fase dell’ascolto.  Ogni sera è un debutto ed essendo emotivamente coinvolto, la mia creatività sta accumulando una serie di emozioni infinite che presto torneranno  a trasmettere. Convinto che l’ispirazione provenga da quell’altrove che meritia rispetto e concentrazione.

di Giovanni Pirri

Print Friendly, PDF & Email

Link Utili

banner_468x60_T1
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: