I Supersonic Blues Machine esordiscono con Billy F. Gibbons degli ZZ Top con il singolo “Running Whiskey”

supersonic-blues(@RNRFab)

I Supersonic Blues Machine sono una band destinata a rimanere una pietra miliare nel tempo, alla pari delle jam band storiche, tra i nomi migliori del blues rock a stelle e strisce.

La ricetta ha alla base degli ingredienti italiani, una storia di emigranti in quel di Los Angeles. Fabrizio Grossi (anima della band, produttore e bassista) con alle spalle collaborazioni con Steve Vai, Alice Cooper, Dave Navarro, Joe Bonamassa; Alessandro Alessandroni (pianista, figlio del suo omonimo padre, famoso fischio e chitarra di tutti i film di Sergio Leone e in moltissime altre colonne sonore di Ennio Morricone, Piovani ed altri) e già collaboratore di Pink e Whitney Houston. A loro si uniscono i talenti di Kenny Aronoff (batterista dal curriculum impressionante: John Mellencamp, Smashing Pumpkins, Meat Loaf, Brandon Flowers, John Fogerty, Red Hot Chili Peppers e Joe Cocker) e Lance Lopez (chitarra e voce), a formare un supergruppo che con “West Of Flushing South Of Frisco” ha dato vita a un super disco pieno di collaborazioni incredibili: Billy F. Gibbons, Warren Haynes, Robben Ford, Eric Gales e Chris Duarte.

Proprio il featuring con Billy F. Gibbons, leggenda vivente del rock, leader degli ZZ Top, ha dato vita a “Running Whiskey”, il singolo da oggi disponibile per la programmazione radiofonica!

Print Friendly, PDF & Email

Link Utili

banner_468x60_T1
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: