“LARGO SGUARDO” – UNA EUROPA UNITA DALL’ARTE !

FRONTE_NUOVOOO

Completata la grande opera, nata da un’idea  di Stefano Amorese (Faraòn Meteosès).

Tre sue liriche, affidate a 23 “ambasciatori” europei diversi per lingua, cultura, immagini, musica e splendidi video, si propongono di fornire la visione di un’Europa bellissima, ma ancora in grandi difficoltà, in un sogno di affratellamento e avvicinamento.

Europa, rapita da Giove, candido toro, “viaggia in questi corti – fra l’Italia e l’Ungheria, le contrade irlandesi e i vigneti di Francia, la foresta nera di Germania e i lidi assolati della Spagna… Per non parlare delle fredde pianure polacche, tempestate di vento, o dei promontori rocciosi del Regno Unito, sovrani d’ogni regia sorvolante…

Largo Sguardo”, il titolo e insieme l’auspicio tematico del nostro progetto, parte dall’etimologia stessa di Europa, che in greco richiama l’aggettivo eurùs, cioè “vasto, largo, spazioso”: nel significato quindi di una visione ampia, sconfinata… come dovrebbe essere una vera Europa della cultura, unita dalle diversità, frammentata d’ideali omogenei, affratellanti all’unìsono! Pensate ad un’Europa mitica, bellissima ma concupita e rapita da Giove quale candido toro, mentre sul grande sire degli dèi, sballottata mille miglia lontana, inveisce o sospira in 24 lingue… Ecco cosa succede, ironia culturale, anche in questo progetto – che prende tre componimenti lirici, moderni e performanti di Faraòn Meteosès, e li affida a 23 ambasciatori diversi, tra lingue, culture, immagini, musiche e videate d’eccellenza…

Ma non è solo un approdo artistico. Conta proprio il rinsaldarsi assieme, il confronto lieto, fra radici, sogni e progetti. Così l’arte guida alle lingue, il paesaggio agli ideali, i versi stessi allo sguardo europeista… Gli obiettivi e le motivazioni si fanno didattica, e gli ambasciatori, per dolce paradosso, sono i medesimi destinatari di ogni opera, o frammento di “corto” che s’assomma in strategia comunicativa, divertissement capace di veicolare anche i grandi problemi epocali e planetari. [Plinio Perilli]

10556305_179367859084410_6231634927306016383_n

Print Friendly, PDF & Email

Link Utili

banner_468x60_T1

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: