Alessandro Sipolo : non diciamo “Eresie”. Meglio cantarle le “Scelte”

6852bf_11709c95b0b6471c82589d71c863c439#AlessandroSipolo

Venerdì 20 novembre esce “ERESIE” il nuovo progetto discografico del cantautore bresciano Alessandro Sipolo (Fasolmusic.coop), un album realizzato con la collaborazione di grandi firme del panorama musicale italiano e caratterizzato dalla contaminazione tra diversi generi.
«”ERESIE” – racconta Alessandro Sipolo -  è un crogiolo di mondi musicali, un affresco d’esistenze controcorrente. Muovendo dall’etimologia della parola “eresia” (dal greco “scelta”) ho provato a ragionare sulla necessità di approfondimento e disobbedienza, in un periodo storico, il nostro, nel quale l’esigenza di velocità e sintesi tende a rendere ogni riflessione estremamente superficiale. Dal punto di vista musicale c’è certamente una maggiore influenza rock ma, in continuità con l’album d’esordio, resta la volontà di spaziare tra i generi senza incasellarsi in una determinata nicchia cantautorale

ERESIE” è composto da 11 tracce, scritte da Alessandro Sipolo (testi e musica), che si muovono tra diversi generi, dalla rumba al country, dalla samba al rock-blues, in una varietà di suoni e di mondi in cui ogni pezzo presenta il vestito musicale più adatto ai contenuti espressi.

Registrato da Taketo Gohara e co-prodotto da Giorgio Cordini, il nuovo lavoro vede la partecipazione di musicisti importanti quali Ellade Bandini,  Alessandro “Finaz” Finazzo (Bandabardò), Alessandro “Asso” Stefana e Max Gabanizza.

Questa la tracklist di “ERESIE”: “Eresie”, “Gagiò Romanò”, “Le mani sulla città” con Alessandro “Asso” Stefana, “Tra respirare e vivere”, “Dannata”, “Arnaldo” con Alessandro “Finaz” Finazzo, “Denoda”, “Saintes Maries”, “Cresceremo anche noi”, “Comunhão Liberação”, “Alla sera”.

alessandro_sipolo_2

Alessandro Sipolo è nato a Iseo nel 1986 e vive a Brescia. Laureato in Scienze Politiche e Scienze del Lavoro, specializzato in Gestione dell’Immigrazione, lavora per il Servizio di Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati ed è collaboratore dell’Osservatorio sulla criminalità organizzata dell’Università degli Studi di Milano, fondato e diretto dal Professor Nando dalla Chiesa. Nel 2013, dopo un anno di lavoro e viaggio tra Cile, Bolivia, Argentina e Perù, rientra in Italia e pubblica il suo primo album “Eppur bisogna andare”, prodotto da Giorgio Cordini, storico chitarrista di Fabrizio De André. Il disco, concept album sul tema del viaggio e della prosecuzione ai tempi della crisi, vince il premio Beppe Gentile 2014 come migliore album d’esordio e consente al cantautore di aprire concerti di grandi band quali BANDABARDO’, GANG, LUF, trio Arcari-Bandini-Cordini.
Per Informazioni:

http://www.alessandrosipolo.com/

Print Friendly, PDF & Email

Link Utili

banner_468x60_T1

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: