SU SKY ARTE E SKY CINEMA CULT: SERATA HENDRIX, DUE FILM PER RICORDARE IL GRANDE GENIO DEL ROCK

Hendrix_All is by my side

(@jimihendrix) (@skyartehd(@SkyCinema)

A 45 ANNI DALLA SUA SCOMPARSA OMAGGIO AL GRANDE GENIO DEL ROCK SU SKY ARTE HD IL DOCUMENTARIO “VOODOO CHILD”
SU SKY CINEMA CULT HD IN PRIMA VISIONE “JIMI – ALL IS BY MY SIDE” DIRETTO DA JOHN RIDLEY, REGISTA PREMIO OSCAR PER “12 ANNI SCHIAVO”

venerdì 18 settembre alle 19.45 e alle 21.00

A 45 anni dalla scomparsa di Jimi Hendrix, venerdì 18 settembre, Sky Cinema Cult HD (314 di Sky) e Sky Arte HD (120 e 400 di Sky) dedicano la loro programmazione serale al più grande genio del rock, con la messa in onda di due film che ne omaggiano lo straordinario talento.

Alla 19.45 Sky Arte HD propone il documentario di Bob Smeaton prodotto da Janie Hendrix (la sorella del chitarrista) e John MCDermott “Voodoo Child”: un viaggio che racconta la vita e l’arte di Hendrix attraverso performance live, registrazioni in studio, interviste esclusive da lui rilasciate in prima persona, fotografie, video tratti dell’archivio privato della famiglia Hendrix e una colonna sonora che include brani leggendari come “Purple Haze”, “Hey Jo” o “Fire”. Il film, che trae il suo titolo da una storica canzone registrata nel 1968 classificatasi alla 101esima posizione nella lista delle 500 migliori canzoni di sempre secondo la rivista Rolling Stone, mostra come Hendrix in pochi anni seppe letteralmente riscrivere il vocabolario della chitarra elettrica per le future generazioni.

Jimi Hendrix Performs

Alle 21.00, invece, Sky Cinema Cult HD trasmette in  prima visione “Jimi – All Is By My Side”, scritto e diretto dal regista premio Oscar per la sceneggiatura di “12 anni schiavo” John Ridley e interpretato da Andrè Benjamin, celebre frontman degli Outkast.  Il film, distribuito da I Wonder Pictures racconta la personalità e la creatività esplosiva di Hendrix negli anni precedenti al suo grande successo, soffermandosi su un periodo particolarmente cruciale: quello che va dal 1966, quando incontrò la sua amica e mentore Linda Keith, fino al giorno prima dell’indimenticabile esibizione di Monterey nel 1967, quando il musicista d Seattle diede fuoco alla sua chitarra ed entrò nella leggenda. Da quel momento il rock non sarebbe più stato lo stesso.

Print Friendly, PDF & Email

Link Utili

banner_468x60_T1
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: