Gualtiero Vanelli e Andrea Bocelli insieme per l’edizione italiana della Celebrity Fight Night | domenica 13 settembre – Firenze

tubm_2OmaggioAdAndraBocelliRobotCityItalianArtFactoryphEnricoAmici_2l’opera Omaggio ad Andrea Bocelli | by Robot City – Italian Art Factory

(@abfoundation) (@andreabocelli)

L’opera in marmo “Omaggio ad Andrea Bocelli” sarà battuta all’asta in favore della Fondazione Andrea Bocelli e del Muhammad Ali Parkison Center.

Domenica 13 settembre 2015 Firenze, Palazzo Vecchio.

Gualtiero Vanelli, ideatore e anima di Peak6 Best Marble, Robot City – Italian Art Factory e Marbizo, aziende carraresi specializzate nella lavorazione del marmo, prosegue la collaborazione con il tenore Andrea Bocelli da cui hanno preso vita numerosi progetti comuni. Il celebre cantante sarà anche quest’anno testimonial della seconda edizione della Celebrity Fight Night Italy, il più importante evento di beneficenza degli Stati Uniti rivolto alle celebrità, con sede a Phoenix, in Arizona, che grazie all’interessamento e all’invito di Andrea Bocelli lo scorso anno è arrivato in Italia. Con il supporto di Peak6 Best Marble, sponsor ufficiale di Celebrity Fight Night Italy, è stato possibile organizzare il viaggio dagli Stati Uniti delle celebrità e di altri esclusivi ospiti di questo straordinario tour alla scoperta delle meraviglie di Firenze.

Domenica 13 settembre 2015, nel corso della serata di beneficienza che si terrà nella splendida cornice della Sala dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze, culmine della sette giorni di Celebrity Fight Night Italy, sarà battuta in asta l’opera in marmo di Carrara “Omaggio ad Andrea Bocelli” che Robot City – Italian Art Factory ha donato alla Celebrity Fight Night Foundation. I ricavati della vendita saranno devoluti alla Andrea Bocelli Foundation per l’empowerment di persone e comunità in Haiti e al Muhammad Ali Parkinson Center in favore della ricerca sul morbo di Parkinson.

Omaggio ad Andrea Bocelli” è un ritratto marmoreo in scala 1:1 che raffigura il tenore italiano sulla celebre, poltrona Proust di Alessandro Mendini. Dopo essere stata esposta per la prima volta a Lajatico in occasione del decimo anniversario del Teatro del Silenzio, l’opera giunge a Palazzo Vecchio di Firenze dove sarà visibile anche al pubblico da venerdì 10 settembre sino al 24 settembre.

La scultura fonde nel materiale eterno, tratto da un unico blocco di 5 tonnellate di marmo di Carrara, vanto delle Alpi Apuane, due icone del genio italiano, conosciute a livello mondiale, grazie alla fervente creatività del patron di Robot City – Italian Art Factory, il neoquarantenne Gualtiero Vanelli. Erede di una delle famiglie che vanta una pluri-centenaria tradizione nell’estrazione e nella lavorazione del marmo, Gualtiero Vanelli dedica tutte le sue energie nel tradurre il nobile materiale di Carrara nella contemporaneità, sia attraverso l’attivazione di collaborazioni ad hoc con i migliori nomi del design e dell’arte internazionale, sia attraverso l’utilizzo di sofisticatissime tecnologie. Un mestiere che nasce da una reale passione per l’arte, tale da spingerlo a nuove sperimentazioni che lo vedono sempre più direttamente coinvolto non solo come imprenditore ma anche in veste di artista sotto il nome di The Marbleman.

1_AndreaBocelli_GualtieroVanelliTheMarbleman_ph.EnricoAmiciC-0118elAndrea Bocelli e Gualtiero Vanelli

Tramite le più avanzate tecniche di scansione 3D sono stati riprodotti dal vero i profili del maestro Bocelli seduto sulla Proust in marmo, che Vanelli aveva già realizzato in collaborazione con Alessandro Mendini nel 2014 nell’ambito di un progetto specifico di design contemporaneo intitolato “Solid Senses”. Il ritratto tridimensionale, riportato su di un unico blocco di marmo di Carrara è stato scolpito attraverso sofisticati sistemi di fresatura robotica messi a punto da Robot City. Come ogni prodotto dell’azienda toscana, la scultura è stata ultimata a mano dagli esperti artigiani che tramandano “saper fare” della tradizione artigianale toscana nelle aziende della famiglia Vanelli. Il risultato è una nuova opera d’arte nata dalla creatività di Vanelli: un insolito ritratto marmoreo in omaggio ad Andrea Bocelli che strizza l’occhio alla pop art.

Tuttavia, l’impegno di Gualtiero Vanelli The Marbleman, non finisce qui. Giovedì 10 settembre 2015, in occasione della cena organizzata da Officine Panerai presso la Galleria dell’Accademia, custode dell’opera d’arte simbolo del Rinascimento italiano: il David di Michelangelo, Marbizo omaggerà i prestigiosi convenuti con l’opera “ProzArt – Cibo per la mente. “ProzArt “ è una capsula per pillole contenente un David di Michelangelo miniaturizzato in marmo di Carrara, della grandezza di 60 mm.

Nella capsula studiata da Gualtiero Vanelli, la forza, la bellezza, il dinamismo del David di Michelangelo: una sferzata di energia per nutrire menti in cerca di libero pensiero. Se un tempo era Michelangelo a recarsi nelle cave, nelle stesse cave del distretto di Carrara dove la famiglia Vanelli lavora e produce, oggi è il marmo che torna a Michelangelo e lo fa con una profonda attenzione nel merito della sostenibilità. Marbizo, ultima nata di Casa Vanelli, realizza infatti oggetti d’arte e design in miniatura attraverso il recupero della polvere di marmo che viene rielaborata attraverso l’innovativa stampa tridimensionale. Lo stesso “Omaggio ad Andrea Bocelli “ è stato riprodotto in due versioni small e medium in occasione del concerto del Teatro del Silenzio.

Schermata 2015-09-10 alle 09.55.45

Grazie a Marbizo gli ospiti internazionali della Galleria dell’Accademia potranno far ritorno negli Stati Uniti portando con sé un pezzo di Italia, della sua genialità e della sua straordinaria tradizione artistica, un simbolo del miglior made in Italy che unisce antico e moderno.

Ancora una volta Gualtiero Vanelli mette le sue forze e soprattutto la sua arte al servizio di una buona causa dopo aver offerto nel corso dell’asta organizzata dalla Leonardo DiCaprio Foundation a favore di Save Tigers Now tenutasi lo scorso 23 luglio, una versione inedita dell’M-Piano, il Tiger M-Piano, venduto per 700.000 €.

Print Friendly, PDF & Email

Link Utili

banner_468x60_T1
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: