Robot City al Teatro del Silenzio con la Proust di Mendini. Tradizione e innovazione del marmo di Carrara per i concerti di Lajatico.

tubm_MendinisProustbyRobotCityLajaticophEvaMulas_1

Piazza di Lajatico | Proust, Alessandro Mendini | marmo calacatta, Robot City – Italian Art Factory | photo: Eva Mulas

#RobotCity

Domenica 2 e martedì 4 agosto 2015
Decima edizione
 Lajatico, Pisa

Robot City Italian Art Factory e Marbizo, sponsor ufficiali della decima edizione del Concerto al Teatro del Silenzio, rivisitano la Proust di Mendini in occasione dell’annuale concerto che riunisce a Lajatico il tenore Andrea Bocelli e protagonisti selezionati della scena musicale italiana.

andrea-bocelli-expo-m-piano-eng

Il decimo anniversario del concerto al Teatro del Silenzio, spettacolare location incastonata tra le colline dell’Alta Valdera, vedrà Andrea Bocelli interpretare la Turandot di Puccini durante il concerto del 2 agosto, mentre per il concerto del 4 agosto sono attesi vari artisti, come Elisa, Renato Zero, Gianna Nannini e il duo 2Cellos. Entrambi i concerti cominceranno alle 20.15.

Robot City è un marchio italiano d’eccellenza, che usa le tecnologie più avveniristiche per portare avanti una delle tradizioni più celebri nel mondo: la lavorazione del marmo di Carrara. Di proprietà dell’eclettico imprenditore Gualtiero Vanelli, l’azienda si rivolge al mondo dell’arte e lavora in sinergia con artisti e creativi di varie discipline, per creare pezzi unici o in tirature limitate.
Marbizo è anch’essa una creatura di Vanelli, il quale ha trovato un modo per riutilizzare la polvere risultante dalla lavorazione del marmo, in un’ottica di sostenibilità ambientale: i residui marmorei costituiscono infatti il materiale utilizzato da una particolare stampante 3D per creare oggetti di piccole e medie dimensioni.

Quest’anno la grande manifestazione estiva verrà sponsorizzata dalle aziende di Vanelli, la cui inventiva ha disseminato Lajatico di omaggi al mondo del design. Dopo aver creato una versione in marmo di Carrara della celebre poltrona Proust per la collezione Solid Senses, infatti, Robot City ha deciso di usare la celebre opera di Mendini come base per la scenografia dello spettacolo del 2015 al Teatro del Silenzio, e di farne altre versioni da installare nei luoghi simbolo della cittadina in onore di Andrea Bocelli.

Così il paese natale del tenore si è riempito di candide poltrone.

Al centro del lago artificiale che costituisce il cuore del Teatro del Silenzio si leverà una monumentale Proust in marmo dell’altezza di 5 metri, in equilibrio su una sola gamba. Alle sue spalle, sul muro che delimita l’anfiteatro, un corteo di poltrone più piccole completerà la scenografia.

La prima poltrona marmorea di Robot City, creata per la collezione Solid Senses, verrà esposta in Piazza Vittorio Veneto, e una Proust omaggio ad Andrea Bocelli verrà installata al Teatro di Lajatico. Quest’ultima versione è stata creata utilizzando le tecnologie più avanzate dell’azienda di Carrara: il tenore è stato fatto sedere sull’iconica poltrona, in un incontro tra opera d’arte e personalità artistica che instaura un dialogo unico nel suo genere. Le figure del tenore e della Proust sono quindi state ritratte da uno scanner, e la scansione ha fatto da modello per la fresatura robotica del marmo. Il risultato è la nuova opera di Marbleman – firma utilizzata da Vanelli nella sua veste d’artista – un insolito ritratto marmoreo in omaggio a Bocelli che strizza l’occhio alla pop art.

Marbizo invece ha creato un gadget stampato in polvere di marmo attraverso la stampa 3D, ispirato all’Omaggio ad Andrea Bocelli: 100 copie in versione small e 50 copie in versione medium saranno in vendita presso il Centro Polifunzionale di Lajatico.
Come ultimo contributo alla manifestazione, Vanelli mette a disposizione un magnifico tavolo in marmo statuario – dall’eccezionale lunghezza di 60 metri – per la cena di gala a scopo benefico della Fondazione Andrea Bocelli, che si terrà nella villa del cantante. Lo stesso tavolo è stato protagonista l’anno scorso dell’installazione curata da Venessa Beecroft per il matrimonio-evento tra la pop star americana Kayne West e Kim Kardashian, svoltosi al Forte Belvedere di Firenze.

ba1

Robot City – Italian Art Factory

Robot City Italian Art Factory è un’azienda italiana, con sede nel distretto del marmo a Carrara, che unisce l’esperienza di tre generazioni di imprenditori, la secolare tradizione artigiana del territorio e le più innovative tecniche di lavorazione del marmo. Di proprietà di Gualtiero Vanelli, quest’eccellenza coniuga storia e futuro, tradizione e innovazione: una filosofia imprenditoriale che rende il Made in Italy apprezzato in tutto il mondo.

Una realtà che si pone come interlocutrice privilegiata di artisti, designer e architetti, con la volontà di cogliere l’essenza di idee e progetti per trasformarle in forme solide e reali. Il marmo è un materiale nobile e versatile, che tramite la robotica può essere modellato in forme insolite e originali.
Robot City ha creato una piattaforma per far dialogare creativi di varie discipline, investendo ingenti risorse nella ricerca tecnologica, nell’innovazione produttiva e nelle formazione specialistica delle risorse umane.
Un metodo di lavoro basato sul dialogo e sulla collaborazione con il committente, che segue tutte le fasi di realizzazione: dalla progettazione 3D alla scelta del blocco di marmo, dalla fresatura con macchine a controllo numerico alla finitura artigianale, fino al trasporto e all’installazione dell’opera. Un servizio sartoriale, che predilige la personalizzazione alla standardizzazione.

L’azienda di Gualtiero Vanelli ha creato una propria linea di opere a tiratura limitata e/o pezzi unici, in collaborazione con creativi animati dalla volontà di sperimentare, per creare opere raffinate che non disdegnano però l’ironia e la dimensione ludica. Una collaborazione fra creativo e azienda da cui scaturisce un reciproco arricchimento, conferendo lo stesso valore al processo produttuvo e al prodotto finale.
Tra i diversi progetti portati avanti da Robot City va ricordato Solid Senses: una serie di opere in tiratura limitata, realizzate da nomi come Cini e Stefano Boeri, Stefano Giovannoni, Alessandro Mendini e Paolo Ulian. Presentato in occasione del Fuori Salone del mobile di Milano nel 2014, Solid Senses ha avuto un ottimo riscontro tra gli addetti ai lavori così come di pubblico e critica.
La serie si compone di insoliti oggetti d’arredo, estratti dalla bianca materia eterna, mettendo in relazione la forma con la funzione e l’estetica con l’ergonomia. Le produzioni Robot/Art City vengono presentate da selezionati spazi espositivi e gallerie che condividono la stessa filosofia aziendale. Inoltre Robot City espone direttamente le proprie collezioni all’interno della galleria Italian Art Factory a Pietrasanta.

Marbizo

Il marmo è una risorsa preziosa, anche perché non rinnovabile. Per non sprecare neanche un granello di questo tesoro delle Alpi Apuane, Gualtiero Vanelli ha trovato il modo di riutilizzare la polvere di marmo risultante dal processo di lavorazione dei blocchi, in un’ottica di sostenibilità ambientale.
Robot City è un’azienda rivolta al futuro, consapevole che la ricerca scientifica e l’innovazione tecnologica sono prioritarie, e grazie ai suoi ingenti investimenti in ricerca e sviluppo ha trasformato la polvere di marmo in un composto che può essere modellato da stampanti 3D. Così nasce Marbizo: un nuovo marchio specializzato in oggetti d’arredo e design in polvere di marmo di Carrara. Una linea creata con le più moderne tecnologie di stampa 3D, per un design democratico ed ecosostenibile.

Print Friendly, PDF & Email

Link Utili



banner_468x60_T1

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: