CHAMOISic VI – altra musica in alta quota

logosmall

line up:

LITTLE AXE – ERNST REIJSEGER – ENRICO RAVA
INTERIORS – IVA BITTOVA – SFOM JAZZ ORCHESTRA
CHIAPPETTA PORTA MAIORINO MINETTO QUARTETTO

Tutti i concerti sono gratuiti come l’aria. L’aria è al di fuori da ogni logica commerciale.

Giornate di musica contemporanea, elettronica e improvvisativa, in un contesto naturalistico d’eccezione: il comune di Chamois, situato a 1815 metri di altitudine nella, negli anni ’50 ha scelto di essere collegato al resto del mondo da una funivia piuttosto che da una strada.

E’ l’unico comune d’Italia in cui le automobili non possono circolare. Per arrivarci ci si deve immergere nella natura e nei suoi suoni, percorrendo a piedi o in bicicletta un sentiero dalla vicina La Magdeleine. Oppure, con due euro, si può prendere la funivia in partenza da Buisson ogni 30 minuti e godersi un panorama mozzafiato!

Il programma dell’edizione 2015, sempre sotto la direzione artistica di Giorgio Li Calzi, trombettista e produttore musicale, riconferma la formula dei concerti pomeridiani in alta quota da venerdì 7 agosto a domenica 9 agosto e concerti serali nei locali di Chamois ogni sera dalle ore 21,30 in poi. Corse notturne in funivia fino all’una di notte.

Concerto anteprima a Valtournenche, mercoledì 29 luglio alle ore 17,30 con Ernst Reijseger, maestro indiscusso del violoncello contemporaneo.

Solo in caso di maltempo tutti i concerti si svolgeranno alla stessa ora presso l’hotel Maison Cly eccetto il concerto del 29 luglio che si svolgerà presso la Sala Consiliare di Valtournenche.

https://www.youtube.com/watch?v=ULUeGYPVsq4

SCOPRI QUI GLI ARTISTI DEL PROGRAMMA 2015

Un festival diverso perchè…

CHAMOISic 2015, VI edizione, si presenta con 9 concerti in quattro giorni. Un’immersione nella musica senza i paraocchi che spesso circondano le nostre orecchie.

Secondo la definizione di Battiti, programma di culto di RAI Radio3, nostro ormai consolidato media-partner, CHAMOISic ha lavorato in questi cinque anni per “offrire musica a 360°”, lavorando con il territorio e sviluppando spontaneamente la risorsa del turismo culturale, che è poi il tipo di turismo in cui tutti noi vorremmo immergerci: un turismo che non disturba, che si integra in un ambiente apprezzandone le ricchezze, e che non ha bisogno di stimoli troppo invadenti, specie in una location particolare come Chamois, che già nel 1955 ha scelto di essere collegata da una funivia piuttosto che da una strada, rinunciando così alla circolazione delle automobili.

In questi anni abbiamo presentato concerti “diversi” dalle logiche commerciali in cui siamo quotidianamente immersi. Ma in realtà questi concerti tanto “diversi” non sono: ascoltare un quartetto di voci bulgare, o un quartetto d’archi in un prato a 2.000 metri è forse un’esperienza così diversa? Oppure una compositrice di culto che dirige un’importante orchestra del nostro territorio è forse un concerto troppo diverso dal solito? Forse sì, se ci paragoniamo a scelte festivaliere canoniche o di facile successo. Ma nonostante il facile successo non fosse l’obiettivo originario di CHAMOISic, per noi l’esperienza sorprendente è stata assistere negli anni a un progressivo consenso di pubblico attorno al festival, esattamente come è cresciuta la curiosità e l’attenzione nello scoprire musiche, che alla fine stupivano anche noi.

Quindi sì, possiamo dire per esperienza diretta che è possibile organizzare un festival davvero alternativo con 9 concerti di caratura internazionale, ma con un piccolo budget, creando soddisfazione a noi stessi e al nostro pubblico di amici che si prenota per ritornare all’edizione successiva.

Giorgio Li Calzi

Info utili

Valtournenche, Piazza della Chiesa
Chamois, piazza (1815 mt ), è situata all’arrivo della funivia.

Come arrivo fin lassù?

Chamois e Valtournenche sono facilmente raggiungibili grazie alla vicinanza al nodo autostradale di Chatilllon (A5) e dalla stazione ferroviaria di Chatillon/Saint Vincent.

come arrivare

Chamois  

Auto e funivia: dal casello autostradale, direzione Cervinia, dopo circa 10 km, superata Antey, a Buisson usufruire dell’ampio parcheggio della funivia Buisson-Chamois (durata 4’- costo: 2€ a/r).
Mezzi pubblici: treno fino a Chatillon, poi autobus fino a Buisson/Valtournenche.
A piedi o in bici: partendo da La Magdeleine).

Valtournenche
a 7 km oltre Buisson verso Cervinia.

Clima

Chamois è a 1815 mt, di sera consigliamo felpe, pile, giacche e scarpe anfibie.

Print Friendly, PDF & Email

Link Utili



banner_468x60_T1

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: