ASTIMUSICA 20 – Programma delle serate

Logo AstiMusica_Sfondo bianco

(@astimusica)

Luglio 2015 – Asti – Piazza della Cattedrale – dalle 21,30

Asp, organizzatore insieme al Comune di Asti della ventesima edizione di Astimusica, si prefigge con l’evento di promuove la cultura della sostenibilità ambientale, ed ha coinvolto quali partner primari operatori economici a livello nazionale radicati sul territorio: Fondazione CR Asti, il gruppo IREN, Energrid Spa, Saclà Spa, Banca CR Asti.

Ecco il cartellone dell’edizione 2015!

MERCOLEDI 1 Paolo Conte 80/60/30 €

Era il 2 luglio 1996 e in piazza Cattedrale Paolo Conte apriva Asti Musica. A distanza di vent’anni dalla sua ultima esibizione astigiana, il 1° luglio Paolo Conte tornerà in concerto in piazza Cattedrale. E’ un grande regalo alla città». Tra Francoforte e Londra, Vienna e Parigi, il tour internazionale farà tappa nella città di Alfieri. Un avvocato che ha scritto alcune tra le più belle pagine di quella musica italiana, conosciuta anche oltreconfine, e che esegue con la sua capacità di comunicazione talmente personale che ormai per definirlo esiste solo il suo nome.

GIOVEDI 2 Umberto Tozzi 10€

I numeri parlano per lui: 45 anni di carriera e 70 milioni di dischi venduti, che lo vedono tra i primi nel panorama musicale italiano. Nato a Torino, dopo il 45 giri d’esordio nel 1973, l’anno successivo trionfa a “Canzonissima” come autore di Un corpo un’anima, cantata da Wess e Dori Ghezzi. Il sodalizio artistico con il celebre paroliere Giancarlo Bigazzi segna la sua carriera, producendo i suoi cavali di battaglia: da “Donna Amante Mia” a “Ti Amo”, da “Tu” a “Gloria”, quest’ultima nota in tutto il mondo e inclusa dal regista Martin Scorsese nella colonna sonora di The Wolf of Wall Street (2013). Ricordato anche per le felici collaborazioni con Raf (in “Gente di mare”) e Morandi e Ruggeri (con i quali, nel 1987, vince a Sanremo con “Si può dare di più”).

OPEN-ACT FRANCESCO VISCONTI nasce come attore, ma ad un certo punto si accorge che in una canzone di tre minuti c’è tutta una storia  che, a recitarla, ci vorrebbe un’ora . E poi c’è la musica che ha sempre dentro un po’ di Dio. De Andrè, Cohen, ma anche Califano e gli altri autori di quella generazione ce li aveva già dentro , come i Promessi Sposi  e l’Intrepido . E poi si accosta anche a perle che erano state sottovalutate o snobbate , perché è inutile far finta di non avere avuto un certo numero di maledette primavere.  Gente che la sa lunga lo istiga a cantare. Ha fumato un milione di sigarette, che ti fanno una voce che maschera un po’ la tenerezza. Con lui tre bravissimi musicisti, guidati dagli arrangiamenti dell’ottimo Lorenzo Morra.

VENERDI 3 Folkstone ingresso gratuito

Tornano sul palco di Astimusica dopo la memorabile esibizione di alcuni anni fa. I Folkstone sono una band medieval rock originaria di Bergamo. La loro musica unisce elementi provenienti dalla tradizione folk e dalle sonorità rock/metal e i loro testi sono prevalentemente ispirati a tematiche attuali, vissute in prima persona dai compositori.

OPEN-ACT BACK TO REVOLVER: Un gruppo nato dalla passione per i Velvet Revolver, Guns ‘N’ Roses e Slash all’insegna del divertimento e della ricerca.

SABATO 4 Ensi ingresso gratuito

Chi ama l’hip hop non può non amare anche Ensi. Classe 1985, da Alpignano in provincia di Torino fino alla conquista della penisola con una voce calda e graffiante, piena di storia e di storie. Fin dai primi anni 2000 le sue rime e la capacità di improvvisazione con il freestyle gli hanno permesso di bruciare le tappe ritagliandosi un ruolo fondamentale per il genere in Italia. Prima i dischi con i Onemic, collettivo fondato insieme al fratello Raige e a Rayden, poi le gare di freestyle da nord al sud del paese che lo hanno consacrato numero uno in quest’arte fino alla vittoria nel programma Mtv Spit. Ensi spacca più che mai.

OPEN ACTFREE STEPS CREW L’associazione culturale Espressione hip- hop propone uno spettacolo di breaking con dj set in cui sono predominanti le evoluzioni dettate dal ritmo e le movenze tipiche della cultura hip-hop

DOMENICA 5 Serata di gala del Premio Giorgio Faletti 20€

Condotta da Dario Cassini con ospiti speciali come Luciana Littizzetto, Omar Pedrini, Nicolas Vaporidis, Danilo Amerio, Nino Formicola e tanti altri. Durante l’evento saranno consegnati cinque premi ad altrettanti “esordienti” che si sono distinti nel cinema, nella letteratura, nella musica, nella comicità e nello sport, tutti ambiti nei quali Giorgio si è cimentato con successo. Un Premio che rispecchia la versatilità dell’artista al quale è intitolato e che, oltre a rendergli omaggio, vuole, come lui, essere attento al nuovo.

LUNEDI 6 Paolo Fresu e Brass Bang 15€

in collaborazione con Circolo Filarmonico Astigiano e Monferrato Jazz Festival

La storia è presto scritta: Fresu invita a suonare i Sex Mob di Bernstein a Berchidda per il suo festival e si innamora di quel suono e di quella atmosfera. Petrella invita Fresu a suonare nella sua Cosmic Band e si diverte da morire. Bernstein conosce Petrella e comincia a dire in giro per il mondo che c’è finalmente in giro un vero e proprio genio che suona il trombone. I tre si incontrano per puro caso a Bolzano dove suonano in tre formazioni diverse in quel festival. Davanti ad una Wienerschnitzel e ad alcune birre nasce l’idea di un qualcosa che può essere “esplosivo” anche senza l’ausilio della ritmica tradizionale. Nasce così l’idea di montare un nuovo progetto “tutti fiati”. I tre accettano con trasporto ma il manager di Fresu non è contento. “Sì, vabbé… ma un bel suono basso chi ve lo da?” Bernstein ci mette poco a rispondere: “Rojas. Who else?” E’ fatta. Una piccola-grande band di fiati con grandi solisti tra poesia, humor, ritmi travolgenti e divertimento! Esplosivi!

OPEN-ACT ALESSIA RAMUSINO: trascorre gran parte dell’infanzia in Iran e continua poi a viaggiare visitando e vivendo in diversi paesi quali: Turchia, Grecia, Egitto, Spagna, Inghilterra, Francia, Tunisia Marocco ed ancora Stati Uniti. Entra così in contatto con genti diverse, diverse lingue, religioni, costumi e tradizioni, da ciò nasce la necessità di trovare un linguaggio comune che superi le differenze etniche. Le sue melodie rievocano le immagini, i rumori ed i profumi di quelle terre che diventano un mito da rivivere. L’ascolto costante dei più grandi protagonisti della musica internazionale pop e jazz, le hanno dato un’importante base di riferimento

MARTEDI 7 Carmen Consoli 20€

La cantantessa torna ad Asti dal vivo con ‘L’abitudine di tornare Tour’, la nuova tournée tratta dal suo ultimo omonimo album. L’artista dà una nuova veste al live con la grinta e l’energia di due donne a dettare la base ritmica. Un live ‘al femminile’ per Carmen con un concerto dai suoni coinvolgenti e venature di elettronica e rock a sottolineare la forza di uno spettacolo prorompente. Il concerto vedrà, oltre a brani tratti dal suo ultimo successo discografico, canzoni del suo repertorio, pezzi che non suonava live da tempo e che ha reintrodotto nel concerto per la loro anima più rock; tra questi “Per niente stanca“, “Venere” e “Geisha“, “Besame Giuda“.

OPEN-ACT INDACO Prima chitarra rock autodidatta, poi chitarra jazz al Centro Jazz di Torino, infine arrivano il canto e l’amore per la scrittura. Nel 2005 fonda i cocKoo, in cui è cantante, chitarrista e autore. Con loro pubblica due dischi, raccogliendo notevoli consensi: primo posto al concorso nazionale Acoustic Festival 2006; e secondo posto alla finale europea; vittoria al concorso nazionale Area24, al Concorso internazionale per artisti emergenti, al Greenage, e poi Targa Giovani al M.E.I. 2011; premio testi opera prima al Festival internazionale della poesia di Genova; un terzo posto al Brand New 2011 e tra i 60 finalisti per Sanremo 2013; open act per Negrita, Deep Purple, La Crus, Marlene Kuntz, Velvet, Pierpaolo Capovilla e oltre 300 date in tutta Italia. Alla fine del 2014 comincia lavorare ai pezzi del suo primo progetto solista, che vede la luce agli inizi del 2015.

MERCOLEDI 8 Rick Wakeman 15€

Chi non è più tanto giovane si ricorderà certamente di uno dei protagonisti della musica rock progressive degli ’70, e sarà anche lieto di sapere che questo vecchio leone della musica britannica sarà ad Astimusica. Diplomato all’Opera di Londra, Wakeman ha iniziato la sua carriera negli anni ’60 come turnista in sala. E’ entrato poi a far parte di uno dei gruppi precursori del rock sinfonico, gli Strawbs, passando poi ai mitici Yes, con cui raggiunse la notorietà planetaria ed in pratica inventò un nuovo modo di usare le tastiere e il minimoog, aprendo la strada alle moderne tecniche ed ai suoni del progressive rock. Con gli Yes incise “Fragile”, “Close to the Edge” e “Yessongs”, album storici che hanno da tempo superato i 40 milioni di copie vendute in tutto il mondo. Come solista ha inciso “The Six Wives of Henry VIII”, altro successo planetario con gli oltre 10 milioni di copie vendute. E’ stato, inoltre, per anni, l’arrangiatore di David Bowie e di Elton John; ha realizzato dischi con tantissimi artisti quali Cat Stevens, Black Sabbath e Lou Reed.

GIOVEDI 9 Danilo Rea e Doctor 3 10€

in collaborazione con Circolo Filarmonico Astigiano e Monferrato Jazz Festival

Il pianoforte è al centro di un doppio appuntamento che vede da una parte uno dei più sensibili jazzisti d’Italia, dall’altra un uomo del jazz che appartiene da decenni alla storia di questa musica. Dagli esordi con il Trio di Roma ai recenti successi come componente dei Doctor 3(Enzo Pietropaoli al contrabbasso, Fabrizio Sferra alla batteria) e, adesso, come solo performer, passando per collaborazioni altolocate (Chet Baker, Lee Konitz, Steve Grossman, Bob Berg, Phil Woods, Michael Brecker, Joe Lovano, Gato Barbieri, ecc.), Danilo Rea ha dimostrato tutto il suo valore di musicista dal tocco elegante e dall’innato gusto melodico.Il vero gioco è suonare il piano, il vero incanto è la musica, il vero sogno è la melodia, il vero abbandono è nell’armonia. Danilo Rea accompagna come pianista i più importanti cantautori italiani: Mina lo vuole prima ancora che Gino Paoli, entrambi gli restano fedeli negli anni, fino ad oggi. Da subito suona e collabora con i più grandi del jazz come Chet Baker Lee konitz John Scofield, Steve Grossman, Bob Berg, Michael Brecher, Joe Lovano, Phil Woods, Art farmer ecc.

OPEN-ACT LIDIA GENTA. Artista astigiana, cantante, musicista, insegnante di canto, presenta parte del suo ultimo lavoro discografico completamente inedito dal titolo “Inverti il senso”. Una sfida ad “invertire il senso di questo tempo” mentre impariamo a “respirare” a pieni polmoni la vita in tutte le sue sfumature e gusti. Una sorta di inno alla vita, che conduce però sempre ad alzare lo sguardo e a scegliere di incontrare Colui che l’ha creata.

VENERDI 10 Mannarino 20/30 €

Con “CORDE 2015”, il cantautore romano fa tappa ad Asti per portare in scena uno spettacolo totalmente rinnovato. A dare un nuovo vestito musicale ai brani più amati del repertorio saranno  le corde, protagoniste assolute di questo show per far risuonare le corde profonde degli spettatori, attraverso quei suoni organici e vivi che escono fuori dalle vibrazioni dei legni e di chi li suona. Uno strumento biologico, come una chitarra, un tamburo o un violino, somiglia molto a un corpo umano, teme il freddo e il caldo, parla piano e urla forte, sa cantare a piena voce e sa anche sussurrare. Questi pezzi di legno, pelle, corde si incastrano bene con gli esseri umani e sono strumenti in grado di tradurre meglio di altri l’anima in suono. Oltre 60.000 copie vendute con i 3 album “Bar della rabbia” (2008), “Supersantos” (2011) e “Al Monte” (2014). Solo l’ultimo tour ha richiamato un pubblico di oltre 40.000 persone. Vincitore del Premio Gaber e Premio Siae come miglior artista emergente. Due partecipazioni al Concertone del Primo Maggio di Roma. Un tour negli Stati Uniti e in Canada (Hit Week Festival insieme a Subsonica e Negrita). Autore dell’arrangiamento della sigla di Ballarò e Vincitore al Magna Grecia Film Festival per la colonna sonora del film “Tutti contro Tutti”. Vincitore, con “Scendi Giù”, del Premio Amnesty International Italia2015 per il miglior brano sui diritti civili.

OPEN-ACT NOÀISE’ uno sguardo giovane ma al tempo stesso maturo, profondo e sensibile quello che i Noàis proiettano sul mondo con la loro musica e le loro parole.“Noàis è una richiesta garbata di servire le cose senza diluirle perché non ha più senso farlo. Senza ghiaccio per gli intenditori, senza senso per tutti gli altri. Un insieme di istantanee e impressioni che fissano storie comuni, come comuni sono le musiche che le accompagnano. Il viaggio più che un senso diventa una scusa per non star fermi e ciò che resta è: canzoni per chiedere scusa e ringraziare, ballate d’amore e dis-amore, parole di rabbia e speranza. Senza pretese, senza meta, non vuoti a rendere ma vuoti a perdere. Per poi ritrovarsi.”

SABATO 11 Levante + Chiara Dello Iacovo ingresso gratuito

in collaborazione con Indie(a)volato

Interpreta lo stato d’animo non solo della sua generazione, ma di una nazione in crisi e comprensibilmente poco entusiasta dell’offerta dei ritmi Latin-Dance da spiaggia. Dall’estate 2013 la cantante siciliana riesce a far sentire la propria voce a molti con un grido disperato e ironico che recita “Che vita di merda”. La canzone porta il titolo di Alfonso e si aggiudica un posto nell’olimpo dei tormentoni dell’estate 2013. Da allora, tanta acqua è passata sotto i ponti: un album d’esordio, “Manuale distruzione”, una finale agli European Music Award di MTV, una premiazione dell’Academy Medimex, una finale al Premio Tenco e l’apertura dei concerti di artisti come Max Gazzé e Negramaro. Oggi Claudia Lagona, in arte Levante, una delle cantautrici della più apprezzate dal pubblico e dalla critica, presenta la sua personalissima ricetta per la felicità: il nuovo disco “Abbi cura di te”.

Chiara Dello Iacovo è una concorrente di The Voice che ha conquistato la fiducia dell’accoppiata Roby & Francesco Facchinetti, che hanno scelto di portarla nel proprio team. Un personaggio non particolarmente appariscente, ma che a soli 19 anni è stata capace di ottenere credibilità e grande credito tra i coach del programma e non solo. Un talento che gode già della stima di una major come Universal, partner del talent show di Raidue, titolare del contratto da sogno messo in palio per il vincitore oltre che detentrice della possibilità di collaborare in esclusiva con tutti i concorrenti dello show. Infatti la giovane cantautrice astigiana, nel 2014 si è aggiudicata il titolo di Miglior artista, messo in palio proprio da Universal Music nell’ambito del Tour Music Fest, occasione che le valse altri due riconoscimenti (Miglior songwriter 2014 e Premio discografia Rusty Records). Vedremo se nelle prossime fasi del programma si confermerà la stessa serie di fortunati eventi anche per Chiara Dello Iacovo, se il pubblico e i coach confermeranno una credibilità già invidiabile tra gli addetti ai lavori.

DOMENICA 12 Arianna Antinori ingresso gratuito

Arianna Antinori, per molti lei è la “Janis Joplin Italiana”, ma secondo noi è una definizione estremamente riduttiva dell’artista. Arianna è energia pura, un’artista originale e ricca di personalità, non una semplice imitatrice e in questo è effettivamente potente il legame con la Joplin di cui comunque è grandissima interprete (Arianna ha vinto nel 2010 un premio internazionale indetto dalla stessa famiglia Joplin). Grande appassionata della musica e dell’arte in genere, Arianna ama in maniera viscerale il blues, il jazz, il reggae, il rock e tutta la vera musica.

OPEN-ACT NAKHASH Dopo 1 anno emezzo di attività , ha vinto il San Jorio festival 2015 e sta lavorando per l’incisione del primo disco. Suoni particolari e ricercati, ma non troppo complessi perché la musica deve essere facilmente apprezzabile , senza sprofondare nel banale, porta avanti quel rock alternativo fatto di distorsioni vecchio stile misto ad una ritmica più dolce, con la voce di Elisabetta rosso che ricorda quelle blues/rock ma che in realtà e tutto un mondo a sè.

Dalle ore 19,30 in poi apericena in piazza, a base di prodotti a Km 0 e vini biologici, con accompagnamento musicale

Facebook: Astimusica
Twitter: @astimusica
www.comune.asti.it
www.asp.asti.it

Print Friendly, PDF & Email

Link Utili

banner_468x60_T1
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: