Programma concerti a MercatiGenerali di Catania dal 27 giugno al 25 luglio

luca-sapio  ridotto

(@lucasapio) (@suzyv)  (@OsakaMonaurail)

Programma ricco quello dei concerti ai  MercatiGenerali di Catania che dal 27 giugno al 25 luglio trasformano Catania nella Capitale dei Live di qualità. Nel cartellone LUCA SAPIO

Sabato 27 giugno sul palcoscenico dei MercatiGenerali si esibirà uno dei migliori vocalist bianchi sulla scena soul contemporanea, Luca Sapio.

Everyday is gonna be the day è il secondo disco diLuca Sapio, che arriva a due anni di distanza dal disco d’esordio “Who Knows” che l’ha portato ad esibirsi in una serie di concerti tutti sold out in Austria, Svizzera e Germania e come guest star all’Harald Schmidt Show (lo storico show televisivo del sabato sera tedesco).
«La parola chiave è ancora una volta “Lessi s more” – racconta Luca Sapio – Niente orpelli, niente effetti speciali; solo le canzoni, che arrivano dritte al cuore dell’ascoltatore. Il messaggio in questi tempi bui è fortissimo “Ogni giorno può essere il giorno giusto”,il giorno che tutti stiamo aspettando, quello del cambiamento».
‘Everyday Is Gonna Be The Day’ (Label GMG distribuito da Goodfellas) è stato registrato tutto dal vivo ed in analogico  insieme alla sua band The Dark Shadows,  tra gli studi della Daptone e della Diamond Mine di New York e masterizzato dal Grammy Winner Brian Lucey nel Magic Garden Mastering di Los Angeles.
Prodotto e arrangiato, come il precedente ‘Who knows’, dal guru della soul music Thomas “TNT” Brenneck (l’uomo dietro il successo di Charles Bradley ed al fianco di artisti come Amy Whinehouse, Cee-Lo Green ed Erykah Badu, tra gli altri), ‘Everyday Is Gonna Be The Day’ è un disco nel quale le sonorità psichedeliche delle colonne sonore italiane degli anni 70’  si incontrano con il soul intriso di blues e di gospel del sud degli Stati Uniti.
Negli ultimi due anni Luca Sapio ha suonato sui palchi più importanti d’Europa condividendo la scena con  artisti del calibro di Paul Weller, Trombone Shorty, Lady e tutto il tour Europeo di Sharon Jones & The Dap-Kings. Ha raccontato le storie più incredibili e oscure del rhythm’n’blues intervistando le leggende della musica afroamericana ai microfoni di RadioRai2 nella sua trasmissione “Latitudine Black”. E’ stato invitato a  rappresentare l’Italia all’Eurosonic Festival di Groningen ed il suo disco  d’esordio “Who Knows” ha raccolto gli elogi della critica di mezzo mondo. «Non si può cantare soul senza aver vissuto il blues» racconta Luca Sapio citando Memphis Slim, e di blues ne ha vissuto parecchio: ha trascorso gran parte della vita lavorando, cantando e viaggiando attraverso gli Stati Uniti, collaborando con artisti di fama internazionale come Eumir Deodato, Tony Scott, David Bianco e Juliette Lewis.

Sabato 27 giugno 2015, h. 22.30
Nero Espresso presenta:
Luca Sapio live
@MercatiGenerali, SS 417, km 69 – Catania (Uscita Porte di Catania)

www.lucasapio.com
www.ctbox.it

Suzanne Vega, 2013,  (Photographed at Caramoor Center for Music and the Arts located in Katonah, New York, caramoor.org)

Sabato 11 luglio, a partire dalle ore 22.30, si esibirà sul palco dei MercatiGenerali una tra le cantautrici più prolifichedella musica, Suzanne Vega.

Suzanne Vega si affaccia alla discografia nel 1985, con l’omonimo album subito ben accolto dalla critica musicale. Nel 1987 esce Solitude Standing, disco che raggiunge la N.2 della UK Album Chart, e che contiene il famosissimo singolo Luka . Cambio di stile nel 1990 con Days Of Open Hand , un disco più maturo, sperimentale e profondo, che si aggiudica un Grammy nella categoria Best Package, raggiungendo la settima posizione nelle classifiche di vendita inglesi. Due anni dopo è la volta di 99.9F °, una miscela eclettica di folk, dance ed industrial. Nel 1996 esce Nine Objects Of Desire , semplice ed essenziale. Songs In Red And Grey (2001) parla del suo divorzio dal marito e produttore discografico Mitchell Froom, nel 2003 esce Retrospective, The Best Of Suzanne Vega e nel 2006 Beauty&Crime, prodotto da Jimmy Hogart che, per questo lavoro, ha vinto un Grammy come “best engineered album, non classical”.

Nell’ultimo anno la grande Suzanne Vega ha confezionato una nuova stupenda collezione di canzoni che condurranno chi ascolta attraverso un viaggio sonoro tra le sue diverse influenze. Dopo sette anni di silenzio Tales From The Realm of the Queen of Pentacles , uscito il 4 febbraio per Cooking Vinyl, è il nuovo ed atteso album di studio: dieci nuove canzoni ispirate al mondo materiale e spirituale. Suzanne ha passato gli ultimi anni scrivendo e registrando queste gemme in tour, tra Chicago, Londra, Praga, LA, New York e Kyserike Station, una vecchia stazione ferroviaria a nord dello stato di New York. La lavorazione del disco è avvenuta per la maggior parte ai Clubhouse Studios di Rhinebeck (New York) e l’album è stato missato da Kevin Killen (che ha lavorato con Peter Gabriel e Kate Bush), sotto la direzione artistica di Gerry Leonard, produttore per oltre una decade di David Bowie.
« Molti dei miei vecchi dischi, soprattutto il secondo, parlavano dell’essere solitari. Quest’album racchiude un senso di connettività, c’è uno spirito diverso. » Tales From The Realm Of The Queen Of Pentacles pesca dalla vasta gamma di gusti musicali della Vega , con canzoni in cui si intrecciano chitarre alla Dylan/Stones con archi e trombe lussureggianti ed orchestrali, parti vocali di ispirazione soul ed i classici e magistrali elementi folk, marchio di fabbrica della rinomata ed apprezzata artista.
Oltre allo storico bassista Mike Viscelia ed al batterista Doug Yowell, nel nuovo lavoro Suzanne Vega < ha riunito un illustre gruppo di musicisti tra cui Gail Ann Dorsey e Zachary Alfors (David Bowie) al basso e batteria, il bassista Tony Levin (Peter Gabriel) su brani ritmici come “I Never Wear White” e “Don’t Uncork What You Can’t Contain”; il batterista Jay Bellerose (principale batterista di T-Bone Burnett); il “mago” dell’acustico Larry Campbell (Bob Dylan) al banjo, mandolino e piatto; Sterling Campbell (David Bowie, B52s) alla batteria in “Don’t Uncork What You Can’t Contain” e “Laying on of Hands”; Alison Balsom, tromba principale per la London Chamber Orchestra che suona nel brano “Road Beyond This One (Horizon) for Vaclav Havel”.
Le sezioni d’archi sono state registrate in Repubblica Ceca con la Smikov Chamber Orchestra. Ad aggiungere il tocco finale con le voci di sottofondo la grande cantante Catherine Russel conosciuta per il suo lavoro con David Bowie e Paul Simon, tra gli altri.

Sabato 11 luglio 2015, h. 22
Suzanne Vega live
@MercatiGenerali, SS 417, km 69 – Catania (Uscita Porte di Catania)

www.suzannevega.com
Prevendite disponibili a prezzo ridotto c/o Circuito Box Office Sicilia, www.ctbox.it e Tel. 095 7225340

 

Osaka monaurail

Osaka Monaurail, la Funk orchestra più funky del Giappone, celebra ad aprile 2012 il suo 20esimo anniversario.
Fondata nel 1992 da un gruppo di compagni di College appartenenti allo stesso Jazz Club, la band conta oggi 9 elementi: il leader, cantante e organista, Ryo Nakata, due trombe, un sax tenore, un trombone, due chitarre, un basso, una batteria.
Insieme da allora con lo stesso obiettivo: suonare puro semplice Funk!

La band ha realizzato numerosi album e singoli 45 giri, tra cui il frutto della recente collaborazione con la leggendaria cantante Soul-Funk americana, la Prima Diva di James Brown, Marva Whitney, intitolato I AM WHAT I AM, uscito con l’ etichettaShout!.

In questi anni gli Osaka Monaurail hanno portato il loro show in giro per tutto il mondo, con numerose tournée europee, nel Regno Unito, Irlanda, Germania, Francia, Spagna, Paesi Bassi, Italia e Serbia, e in Pesi Asiatici come Korea del Sud e Thailandia. In Giappone si sono esibiti in svariati club, e hanno partecipato ai maggiori festival: Fuji Rock Festival nel 2007, 2008 e 2011; Sunset Festival nel 2002, 2005 e 2009; Rising Sun Rock Festival nel 2010.

A Tokyo si esibiscono due volte al mese nel Club Asia, assieme ai migliori DJ Funk in circolazione: Muro, Daisuke Kuroda, DJ Jn e molti altri, in quello che molto probabilmente è il più grande spettacolo Soul e Funk nel panorama Funk asiatico del momento.
Ad agosto 2011 è uscito il settimo album di Osaka Monaurail, intitolato “State Of The World”.

Sabato 25 luglio, ore 22.30
Nero Espresso presenta:
Osaka Monaurail in concerto
@MercatiGenerali, SS 417, km 69 – Catania (Uscita Porte di Catania)

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Link Utili

banner_468x60_T1
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: