Presentato oggi al Teatro Sistina di Roma “Evolushow”, il nuovo show di Enrico Brignano in scena da martedì 27 gennaio

_DSC0501-phMarinaAlessi

EVOLUSHOW è IL NUOVO SHOW di Enrico Brignano. Torna sul palco del Teatro Sistina dal 27 gennaio.L’ultima volta che delle Scimmie avevano invaso il palco del Teatro Sistina risale alla tounrée teatrale del Trio Marchesini Solenghi Lopez dal titolo “In principio era il Trio“. Erano gli anni 90.

Oggi che siamo nel ventunesimo secolo le scimmie tornano ma subito si evolvono all’interno di uno spettacolo alla ricerca del presente futuro nel quale si stanno velocemente evolvendo in una figura che ha per default  zainetto e  mobile incorporati.

Dopo il successo di Rugantino in Italia (biglietto d’Oro 2013-2014) e la conclusione trionfale del tour a New York sul palco del New York City Center a Broadway, Enrico Brignano racconta, infatti, i nostri tempi con uno show tutto nuovo, oramai rodatissimo,  dedicato all’evoluzione dei comportamenti e al nostro rapporto ormai vitale con la tecnologia. 

E’ uno spettacolo che parte da un assunto fantastico che spazia tra aforismi vari, decisamente nobili capaci di far  inorgoglire fin dentro la Tomba sia  Thomas Mann il quale affermava che “Un’evoluzione è un destino.” sia il nostro caro Darwin al quale dobbiamo la “assoluta certezza” che  “Le specie non sono immutabili; ma sono la conseguenza di qualche altra specie generalmente estinta.”.

Capita allora che riflessioni mutevoli e mutanti  di questo spettacolo che  Enrico Brignano  sta via via  perferzionando, finiscano con l’identificare EVOLUSHOW un vero e proprio SHOW sulla Evoluzione Umana. Sempre che ci sia stata.

Il punto che Brignano e i suoi fedelissimi autori analizzano è  proprio questo, tanto da trasformare  EVOLUSHOW in un viaggio attraverso l’evoluzione, giocata sulle sue contraddizioni e sui sorrisi generati dagli errori evolutivi. Anche perché il cambiamento è inevitabile ma bisogna sempre gettare un occhio  al passato.

Che è poi forse l’unico modo lecito per  farsi qualche domanda sul futuro: Una per tutte? Trattasi  di un’evoluzione della specie o di una specie di evoluzione?

Per riuscire in una risposta decente  Brignano si concede ben  due ore di comicità sospesa sul limite della satira (senza mai superarlo) e decide di raccontare millenni di storia, dal paradiso terrestre al digitale terrestre, dalla mela di Adamo alla mela di Jobs, dal fossile al missile convinto che, pur essendo vero il detto che “Nulla si crea e nulla si distrugge”, non si spiega come mai “al cambio di stagione rimanga un sacco di roba fuori dall’armadio”.   Decide di spiegare persino qualcosa in più sulle  divinità dei nostri tempi. Ben due: la velocità e l’immagine.

Per far questo si spinge  oltre l’apparenza (sempre che sia chiaro cosa sia) e prova a capire che senso abbia poter disporre, da omologati, del  tempo se non si  ha ben chiaro il traguardo della propria vita.

Va sottolineato il fatto che il racconto di EVOLUSHOW si snoda all’interno di una scenografia tecnologicamente avanzata, con un disegno luci suggestivo, con la magia di presenze virtuali che interagiscono con  Brignano sul palco.

EVOLUSHOW è il primo spettacolo che ha una data di inizio e non una data di fine. Buon segno che lo spettacolo sta andando velocemente sold out in moltissime date.

di Giovanni Pirri

Print Friendly, PDF & Email

Link Utili

banner_468x60_T1
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: