MASSIMO DONNO TRIONFA ALLA DECIMA EDIZIONE DEL PREMIO POGGIO BUSTONE

slide_massimo_donno

Dopo il grande successo raccolto nel corso del tour estivo, che lo visto protagonista dello straordinario concerto del 12 Agosto a Copertino (Le) in Piazza del Popolo, al fianco di Riccardo Tesi,  Massimo Donno, lo scorso 5 settembre 2014, ha affrontato la fase finale della X Edizione del Premio Poggio Bustone classificandosi Terzo aggiudicandosi inoltre il premio per la personalità artistica per la miglior cover: un’intensa interpretazione de I giardini di Marzo.

Si è chiuso così l’attesissimo decennale del Premio Poggio Bustone nei  Giardini di Marzo affollati di pubblico, sotto un cielo finalmente pieno di stelle.

Sul palco dieci finalisti provenienti da tutta Italia che hanno cantato i propri sogni e la propria voglia di fare musica. Ha condotto la serata Maria Luisa Lafiandra, giovane e vitalissimo direttore artistico del Festival.

Primi classificati Deborah Italia e Leon Dall’O con Il circo degli assenti. Secondo classificato Ruben Coco con Blu.  Terzo classificato Massimo Donno.

Ai primi classificati andrà una giornata di registrazione presso i Forward Studios, ai secondi sei mesi di promozione offerti da 4Arts Spettacolo e Lavoro sul portale. Infine, al terzo classificato il negozio di strumenti musicali Musicisti di Rieti offrirà materiali musicali per il valore di trecento euro.

Il premio alla Personalità artistica, in collaborazione con la Fondazione Varrone, consisterà in un periodo di supporto alla comunicazione a cura dello Studio Alfa. I giurati di questa edizione erano: il Presidente Detto Mariano (compositore, arrangiatore, già cittadino onorario di Poggio Bustone), Massimo Rossi (musicista), Salvatore Esposito (giornalista), Morena Passalacqua (giornalista e scrittrice) e Frank Onorati (cantante, voce de I Giardini di Marzo).

I finalisti sono stati selezionati per audizione il 31 maggio e il 1° giugno scorso all’interno di una preselezione di 29 cantautori presso i Forward Studios di Grottaferrata. La commissione era fornata da: Luciano Torani (Sound Engineer e Producer), Maria Antonietta Scopigno (Produttore musicale), Massimo Scarparo (Direttore Forward Studios) ed Emanuele Scarparo (Vicedirettore Forward Studios). E dallo staff del Festival: Gabriella Rinaldi (Presidente Associazione Musicale Poggio Bustone), Maria Luisa Lafiandra (Direttore Artistico Premio Poggio Bustone), Francesco Lafiandra (Segretario Associazione Musicale Poggio Bustone) e Maria Cristina Lafiandra (Responsabile Pubbliche Relazioni). Il Premio è realizzato in collaborazione con il Comune di Poggio Bustone – Assessorato Sport Cultura e Turismo con il patrocinio della Regione Lazio, Provincia di Rieti, Comune di Rieti, 5a Comunità Montana Montepiano Reatino, Camera di Commercio di Rieti e della Riserva dei Laghi Lungo e Ripasottile, con la partecipazione della Fondazione Varrone di Rieti.

MASSIMO DONNO nella primavera del 2013 ha pubblicato “Amore e Marchette”  (LUPO EDITORE/ULULATI).

E’  il disco di debutto di Massimo Donno. Inciso presso gli Studi Musicali Chora di Valerio Daniele, il disco contiene numerose collaborazioni, da Maurizio Geri a Francesco del Prete, da Guido Sodo (Cantodiscanto) a Nilza Costa, Ovidio Venturoso, Giuseppe Spedicato, Luca Barrotta, Morris Pellizzari, Alessia Tondo, Emanuela Gabrieli, Andrea Doremi, Emanuele Coluccia, Marcello Zappatore, Valerio Daniele. Il disco uscirà il 2 giugno 2013 preceduto dal video clip del singolo “Amore e Marchette”, realizzato da Gianni De Blasi.

Nelle undici tracce che compongono l’esordio di Massimo Donno c’è il segno di un cantautore che conosce la materia umana, e che ama mescolare l’ironia e la poesia alla quotidianità surreale dell’amore, fino a includere non solo le atmosfere – in un dialogo costante – ma anche le voci del passato prossimo di Pier Paolo Pasolini (nel brano “Tango”) o del grande Alberto Sordi (in “Bologna A.D. 2012″), mescolandole al presente delle sue suggestioni autobiografiche, come fa ad esempio nella traccia dal titolo “Il mio compleanno”.
Un cantautore, Massimo Donno, che non ha paura di guardarsi e, soprattutto, guardarci dentro con il ritmo di una musica leggera e ironica. “Amore e marchette”, nuova produzione dell’etichetta Ululati, vanta, tra le collaborazioni di eccellenza, quelle con Massimo Geri (presente anche nel video del singolo “Amore e Marchette”, realizzato dal talentuoso regista Gianni De Blasi), Nilza Costa (nel brano “Il bianco ed il nero”) e Guido Sodo, nel brano intitolato “La colpa”.

“Massimo Donno è un gatto che salta sui tetti della canzone d’autore italiana prendendosene la parte più nobile. Come un gatto ci fa le fusa, ci conquista per poi graffiarci quando meno ce lo aspettiamo. Come un prestigiatore muove le parole tra surrealismo e neorealismo. E’ una capriola, una giostra un pugno e uno sberleffo un bacio e uno schiaffo. Cartina tornasole delle nostre vite imbarcate su fragili vascelli”  [Oliviero Malaspina]

Print Friendly, PDF & Email

Link Utili

banner_468x60_T1
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: